Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM

“Respirare è un atto così naturale, così spontaneo, che poche persone si rendono realmente conto di respirare. Eppure, quanti benefici potrebbero trarre da una respirazione regolare cosciente!”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Che cos’è il Rebirthing?

È un metodo di crescita personale che ha alla base l’espressione di un respiro consapevole, circolare e connesso. Tale metodo porta la persona a vivere un percorso di consapevolezza (come avviene ad esempio durante le meditazioni), di cambiamenti psicologici, fisici, mentali ed emotivi, di responsabilità in prima persona nei confronti della propria vita dove le proprie difficoltà riescono a trasformarsi in forza e le proprie potenzialità latenti in forti e validi sostegni.
Il termine “Rebirthing” lo possiamo tradurre letteralmente con il termine rinascita. Un termine che in questo contesto ricopre molteplici significati.
Ecco che il Rebirthing diventa così un vero e proprio viaggio verso di sé dove diventa possibile affrontare tutto ciò che in un determinato momento della nostra vita abbiamo bisogno di percepire, trovando allo stesso tempo, uno spazio dove le tue doti vengano valorizzate, dove potrai sentirti finalmente autore della tua vita, pronto ad entrare veramente in contatto con le tue origini, il tuo corpo e le tue emozioni.
Grazie al Rebirthing la tua vita può riprendere vigore e consapevolezza, qualora pensi ne avesse di bisogno, oppure potrai trovare uno strumento attraverso il quale osservare l’inizio della tua vita, la gestazione, il momento della nascita e i mesi successivi ad essa. Ecco, quest’ultimo concetto è abbastanza fondamentale, prendere consapevolezza dell’inizio della nostra storia è utile perché in essa si racchiudono molte informazioni con le quali possiamo finalmente comprendere alcuni nostri atteggiamenti e pensieri.

Per citare Frédérick Leboyer in “Per una nascita senza violenza”

“…nascere vuol dire andare a collocarsi nella respirazione.
In questo vai e vieni, in questa oscillazione, che finirà soltanto con noi”

ed

“è al momento della nascita che si organizza la respirazione e i suoi blocchi futuri.”

Quello che abbiamo vissuto durante i periodi legati all’endogestazione (la gravidanza) e all’esogestazione (i primi nove mesi che seguono la nascita) si riflettono su di noi durante tutta la nostra esistenza. Sono periodi che racchiudono in essi un forte potenziale perché volendo comprendere i nostri comportamenti il modo in cui siamo stati concepiti, portati in grembo da nostra madre e venuti al mondo, possono averci condizionato su più livelli del nostro essere e entrarne finalmente in contatto può donarci nuovi spunti e considerazioni della persona che siamo, di ciò che abbiamo fino ad oggi vissuto e vogliamo migliorare o sviluppare.

Un percorso di crescita legato al respiro, come il Rebirthing, permette di ripercorrere con coraggio, presenza, sensibilità, forza e vigore queste delicate fasi della vita trascorse per integrarle e lasciarle andare per dare nuovo spazio al nostro essere libero da schemi e condizionamenti.

Il respiro guida e sostiene il genere umano, apre le porte a nuove conoscenze, è lo specchio di quello che sentiamo e a volte ci nascondiamo. Il respiro non è altro che una parte di noi che si manifesta, ed è per questo che merita di essere ascoltato, con attenzione, impegno, slancio e sentimento.

La storia del Rebirthing

Per quanto riguarda la storia del Rebirthing ho deciso di fare un bel rimando alla chiarissima spiegazione presente sul sito “Il Rebirthing” di Matteo Manzini
Lì troverete, in modo semplice ma anche dettagliato, l’origine e molto altro ancora se vorrete di questo metodo di crescita personale.

Concretamente in una sessione di Rebirthing puoi:

• Ridurre i tuoi livelli di stress e, quindi, farti provare un profondo rilassamento,
• Aumentare la tua l’autostima,
• Sciogliere le tensioni fisiche e anche quelle emotive,
• Calmare la mente,
• Lasciar andare quel senso di affaticamento generale che ogni tanto magari ti capita di percepire durante un periodo difficile e complicato della tua vita,
• Migliorare i rapporti con te stesso e con gli altri,
• Donarti benessere psico-fisico,
• Sviluppare le tue endorfine,
• Migliorare la concentrazione,
• Superare l’ansia,
• Trovare o ritrovare l’armonia,
• Comprendere certi tuoi atteggiamenti e comportamenti che influenzano in modo negativo la tua vita,
• Scoprire quali pensieri, consci e inconsci, scattano nella tua mente e lasciarli andare,
• e molto altro ancora…

In pratica una sessione di Rebirthing consiste in…

Dialogare su ciò che in quel momento della vita ti turba, ti smuove, ti indispone o che vuoi migliorare, integrare e superare. Lasciarsi stupire da ciò che il tuo essere può tirar fuori, tra una parola e l’altra. Vivere alcuni momenti particolari, come un momento di scrittura, di disegno, un esercizio e via dicendo. Successivamente sdraiarsi per terra su di un materassino ( in mezzo alla natura,in uno studio,in una piscina con acqua calda o con acqua fredda, dipende dalle occasioni) con il Rebirther seduto vicino a te. Potrai chiudere gli occhi, ascoltare il tuo respiro così com’è (a volte si può fare una panoramica generale del proprio corpo per prender maggior consapevolezza e rilassarne ogni parte, altre volte si possono seguire delle visualizzazioni guidate, altre ancora focalizzare un intento. Insomma ogni volta può essere differente questo momento di ascolto di sé e rilassamento, dipende dal contesto della sessione). Seguendo i tuoi tempi colmerai la pausa che c’è tra inspirazione ed espirazione e poi quella che si trova tra l’espirazione e l’inspirazione rendendo così il tuo respiro continuo, circolare, rilassato e profondo. Tutto il resto verrà da sé. Sarà un viaggio che ti condurrà a volte in posti inesplorati, altri in posti che conosci benissimo ma prendono nuova luce, altre volte seguirai solo il tuo respiro e il tempo ti sembrerà volare, altre volte la memoria cellulare del tuo corpo parlerà per te e a te, insomma non ci sarà una sessione uguale ad un’altra, questo semplicemente perché il tuo respiro cambia e tu cambi come lui.
Uno dei concetti che in questo momento tengo a precisarti se stai prendendo in considerazione l’idea di vivere una sessione di Rebirthing è il seguente:

“Nel momento in cui si sceglie di praticare la respirazione circolare sai che verrai messo di fronte a te stesso nella misura in cui sei pronto a farlo”

“Ascolta il tuo respiro” manuale di Rebirthing – Matteo Giovanni Manzini

Quindi, ribadisco il concetto chiave, è tutto nelle tue mani. Sarai tu l’autore del tuo vissuto, della tua esperienza ed integrazione. Interessante non trovi ?!
Concludo dicendoti che le sessioni si possono svolgere:
• Individualmente (come spiegato nelle righe precedenti)
• In coppia
• In gruppo

• Online

 

LE SESSIONI DI COPPIA (dove per coppie possiamo intendere: tutti i tipi di coppie !!!)
Basta che in essa vi siano due persone che provano del sentimento reciproco, mossi da un desiderio di maggior ascolto / comprensione / desiderio… da parte dell’altro. Quindi sono le benvenute tutte le coppie che si vogliono e vogliono migliorarsi, quelle che stanno iniziando ad odiarsi e vorrebbero vedere se è ancora possibile cercare qualcosa, quelle che sono ancora sopraffatte dalla monotonia, ecc … -figli, padre-figli, amica-amica, zia-nipote, sorella-sorella, sorella-fratello … Sono sessioni nelle quali gli obiettivi e le necessità del singolo componente della coppia vengono portate alla luce un confronto in un territorio neutro, ricco di nuovi spunti e punti di vista, lontani dal solito tramtram quotidiano. Ogni coppia avrà modo di sperimentare e sperimentare il proprio sentire in base alle diverse esigenze. Seguirà, come nelle sessioni individuali, una fase di rilassamento e respiro circolare, connesso e consapevole.

LE SESSIONI DI GRUPPO
Inizialmente richiesto un momento di condivisione di un determinato argomento, rivolto principalmente alla crescita della persona, dove attività da vivere in gruppo organizzato una maggiore integrazione nel concreto di tale tematica. A seguire, come negli altri tipi di sessione, sarà il modo di vivere una fase di rilassamento e respiro circolare, connesso e consapevole.

LE SESSIONI ONLINE
Per vivere questo tipo di esperienza al meglio anche online avrai bisogno di:

  • una connessione internet stabile che assicuri la trasmissione audio e video per tutta la durata della sessione;
  • l’installazione di un software, come ad esempio Skype o Zoom ;
  • uno spazio confortevole nel quale sentirti a tuo agio per tutta la durata della sessione e che ti permetta di vivere questa esperienza senza interferenze.
Breath-Coaching Online

Per scoprire un percorso di crescita online da vivere comodamente con i tuoi tempi e nei tuoi spazi ti invito a dare uno sguardo a: www.breath-coaching.it

“La respirazione è una chiave.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

error: Content is protected !!
X